Termini e Condizioni d’uso Spotify

In vigore dal 12 febbraio 2019

1 Introduzione
2 Variazioni agli Accordi
3 Utilizzo di Spotify
4 Pagamenti, cancellazioni e ripensamenti
5 Utilizzo del nostro servizio
6 Applicazioni e dispositivi di terzi
7 Contenuti generati dagli utenti
8 Diritti riconosciuti dagli utenti a Spotify
9 Linee guida per gli utenti
10 Violazione e segnalazione di Contenuti
11 Limitazioni e variazioni al Servizio
12 Brand Account
13 Comunità di Supporto Spotify
14 Assistenza Clienti
15 Controllo sull’esportazione
16 Durata e cessazione degli effetti
17 Dichiarazioni e garanzie
18 Limitazioni
19 Diritti di terzi
20 Intero accordo
21 Separabilità, rinuncia e interpretazione
22 Cessione
23 Manleva
24 Legge applicabile e giurisdizione
25 Contatti

Buongiorno e benvenuto nei nostri Termini e condizioni d’uso (“Termini e Condizioni”). I Termini e Condizioni riportati di seguito sono importanti perché:

  • Elencano i suoi diritti su Spotify
  • Indicano quali diritti ci riconosce quando utilizza Spotify
  • Descrivono le regole che tutti devono seguire quando utilizzano Spotify

La preghiamo di leggere attentamente i presenti Termini e Condizioni, la nostra Informativa sulla privacy e gli altri termini e condizioni richiamati nel presente documento. Ci auguriamo che sia seduto comodamente ad ascoltare dell’ottima musica.

Iniziamo…

1 Introduzione

Grazie per avere scelto Spotify (“Spotify”, “noi”, “nostro”). Spotify offre un servizio personalizzato, con funzioni sociali e interattive per lo streaming di musica e di altri contenuti, oltre ad altri prodotti e servizi che potranno essere sviluppati di volta in volta. Abbonandosi o comunque utilizzando uno qualsiasi di questi servizi Spotify, incluse tutte le funzioni e caratteristiche collegate, i siti Web e le interfacce, così come qualsiasi contenuto e applicazione software associata ai nostri servizi (collettivamente, il “Servizio Spotify” o il “Servizio”), oppure accedendo a qualsiasi contenuto o materiale musicale, video o di altro tipo reso disponibile tramite il Servizio (il “Contenuto”), Lei (l’“utente”) sottoscrive un contratto vincolante con la parte contrattuale Spotify indicata alla Sezione 25 (“Contatti”) dei Termini e Condizioni.

L’accordo tra Spotify e l’utente comprende questi Termini e Condizioni ed eventuali termini e condizioni ulteriori accettati dall’utente, come illustrati alla sezione Intero accordo, tranne i termini e le condizioni con terze parti (collettivamente, “Accordi”). Gli Accordi contengono previsioni su future variazioni agli Accordi, controllo sull’esportazione, rinnovi automatici, limitazioni di responsabilità e privacy. Qualora l’utente desideri consultare i termini e le condizioni degli Accordi, può trovarne una versione aggiornata sul sito web di Spotify. L’utente riconosce di aver letto, compreso e accettato gli Accordi, e accetta di esservi vincolato. Qualora l’utente non accetti (o non rispetti) gli Accordi, non potrà utilizzare il Servizio Spotify né accedere ai suoi Contenuti.

Per utilizzare il Servizio Spotify e accedere ai Contenuti, è necessario (1) soddisfare i requisiti di età nella tabella qui sotto, (2) avere la capacità di sottoscrivere un contratto vincolante con Spotify e non avere restrizioni sotto questo profilo in base a qualsiasi legge applicabile e (3) risiedere in un Paese in cui il Servizio è disponibile. L’utente garantisce inoltre che tutte le informazioni di registrazione fornite a Spotify sono vere, accurate e complete, e accetta di mantenerle tali in ogni momento. Gli utenti che risiedono in uno dei Paesi riportati nella tabella che segue devono fare riferimento alle limitazioni di età specificamente previste per il proprio Paese:

Se il tuo paese è contrassegnato da un asterisco (*) nella tabella qui sotto, e hai bisogno del consenso di un genitore o di un tutore, il tuo genitore o tutore entrerà nel contratto per conto tuo.

Paese Requisiti di età
Andorra *, Argentina *, Australia, Austria *, Belgio, Bolivia *, Canada, Costa Rica *, Repubblica Ceca, El Salvador *, Estonia, Finlandia, Francia *, Grecia *, Guatemala *, Hong Kong, Islanda, Israele, Lettonia , Lussemburgo, Malesia *, Messico *, Monaco *, Nicaragua *, Norvegia *, Paraguay *, Polonia *, Portogallo *, Sud Africa, Spagna *, Svezia, Svizzera, Turchia *, Regno Unito, Vietnam È necessario avere 18 anni o più, oppure avere 13 anni o più e avere il consenso di un genitore o tutore.
Brasile È necessario avere 18 anni o più, oppure avere 16 anni o più e avere il consenso di un genitore o tutore.
Bulgaria *, Colombia *, Cile, Ungheria, Liechtenstein, Panama *, Perù, Romania È necessario avere 18 anni o più, oppure avere 14 anni o più e avere il consenso di un genitore o tutore.
Danimarca È necessario avere 18 anni o più, oppure avere 15 anni o più e avere il consenso di un genitore o tutore.
Cipro* Per utilizzare il Servizio gratuito è necessario avere 16 anni o più, oppure avere 13 anni o più e avere il consenso di un genitore o tutore. Per iscriversi per un Abbonamento a Pagamento, è necessario avere 18 anni o più.
Repubblica Dominicana, Ecuador, Irlanda, Uruguay È necessario avere 18 anni o più.
Honduras* È necessario avere 21 anni o più, oppure avere 18 anni o più e avere il consenso di un genitore o tutore.
Indonesia È necessario avere 21 anni o più.
Italy* Per utilizzare il Servizio gratuito è necessario avere 13 anni o più. Per iscriversi ad un Abbonamento a Pagamento, è necessario avere 18 anni o più, oppure avere 13 anni o più e avere il consenso di un genitore o tutore che sottoscriva il contratto per conto del minore.
Giappone, Tailandia È necessario avere 20 anni o più, oppure avere 13 anni o più e avere il consenso di un genitore o tutore.
Lituania Per utilizzare il Servizio gratuito è necessario avere 13 anni o più. Per iscriversi per un Abbonamento a Pagamento, è necessario avere 18 anni o più, oppure avere 14 anni o più e avere il consenso di un genitore o tutore.
Malta* Per utilizzare il Servizio gratuito è necessario avere 18 anni o più, oppure avere 14 anni o più e avere il consenso di un genitore o tutore. Per iscriversi per un Abbonamento a Pagamento, è necessario avere 18 anni o più.
Olanda Per utilizzare il Servizio gratuito è necessario avere 15 anni o più. Per iscriversi per un Abbonamento a Pagamento, è necessario avere 18 anni o più, oppure avere 13 anni o più e avere il consenso di un genitore o tutore.
Nuova Zelanda Per utilizzare il Servizio gratuito è necessario avere 13 anni o più. Per iscriversi per un Abbonamento a Pagamento, è necessario avere 18 anni o più.
Filippine* Per utilizzare il Servizio gratuito è necessario avere 18 anni o più, oppure avere 13 anni o più e avere il consenso di un genitore o tutore. Per iscriversi per un Abbonamento a Pagamento, è necessario avere 18 anni o più.
Singapore È necessario avere 16 anni o più
Slovacchia* È necessario avere 16 anni o più, oppure avere 13 anni o più e avere il consenso di un genitore o tutore.
Taiwan È necessario avere 21 anni o più, oppure avere 13 anni o più e avere il consenso di un genitore o tutore.

2 Variazioni agli Accordi

Spotify potrà occasionalmente apportare modifiche agli Accordi per giustificati motivi, quali migliorare le funzioni o caratteristiche esistenti o aggiungere nuove funzioni o caratteristiche al Servizio, implementare avanzamenti in campo scientifico e tecnologico, apportare ragionevoli aggiustamenti tecnici al Servizio e assicurarne l’operabilità o la sicurezza, o per ragioni di natura legale o regolamentare. In caso di modifiche agli Accordi, Spotify informerà l’utente come opportuno secondo le circostanze, ad esempio mostrando comunicazioni in posizione visibile o chiedendo il consenso dell’utente nell’ambito del Servizio o inviando una e-mail. In tali casi Spotify informerà l’utente preventivamente, e il proseguimento dell’utente nell’utilizzo del Servizio dopo che le modifiche sono state effettuate costituirà accettazione delle stesse. L’utente è pregato di leggere attentamente eventuali comunicazioni di questo tipo. Qualora l’utente non desiderasse continuare a utilizzare il Servizio secondo la nuova versione degli Accordi, potrà recedere dal proprio l’account contattandoci. Qualora l’utente abbia ottenuto un Periodo di Prova o un Abbonamento a Pagamento tramite soggetti terzi, dovrà rivolgersi a tali terzi per recedere dal relativo Abbonamento a Pagamento.

3 Utilizzo di Spotify

Ecco alcune informazioni sui modi in cui è possibile utilizzare Spotify.

3.1 Opzioni del Servizio

L’utente può trovare sul nostro sito una descrizione delle diverse opzioni del Servizio, e Spotify indicherà all’utente le opzioni del Servizio disponibili al momento della creazione dell’account Spotify. Alcune opzioni sono fornite all’utente gratuitamente. Attualmente i Servizi Spotify che non richiedono alcun pagamento sono indicati con il termine “Servizi Gratuiti”. Altri opzioni richiedono che l’utente effettui un pagamento prima di potervi accedere (“Abbonamenti a Pagamento”). Spotify potrà anche offrire all’utente speciali piani promozionali, abbonamenti, o servizi, incluse le offerte di prodotti e servizi di terze parti in connessione con o tramite il Servizio Spotify. Non siamo responsabili dei prodotti e dei servizi forniti da tali terze parti. Ci riserviamo il diritto di rettificare, interrompere o altrimenti modificare i nostri abbonamenti e offerte promozionali, in qualsiasi momento nel rispetto dei presenti Termini e Condizioni.

I Servizi Illimitati potrebbero non essere disponibili per tutti gli utenti. Spotify specificherà a ciascun utente quali sono i servizi di cui può usufruire nel momento in cui sottoscrive l’abbonamento ai servizi. In caso di cancellazione dell’iscrizione ai Servizi Illimitati o se l’iscrizione viene interrotta (ad esempio per una variazione dei dati di pagamento dell’utente), è possibile che l’utente non sia più in grado di re-iscriversi al Servizio Illimitato in questione. I Servizi Illimitati potranno essere interrotti in futuro, nel qual caso all’utente non verrà più addebitato il Servizio.

Agli utenti che hanno acquistato o ricevuto un codice, una carta regalo, un’offerta prepagata o un’altra offerta fornita o venduta da o per conto di Spotify per accedere a un Abbonamento a Pagamento (“Codice”), termini e condizioni specifici potranno essere sottoposti all’utente assieme al Codice e trovare anch’essi applicazione in relazione all’accesso al Servizio. L’utente accetta di rispettare tali termini e condizioni. L’utente potrà acquistare l’Abbonamento a Pagamento anche separatamente, ovvero tramite terzi, e in tali casi i termini e le condizioni specifici di tali terzi potranno trovare applicazione in aggiunta agli Accordi ai fini dell’accesso al Servizio.

3.2 Periodi di Prova

Di tanto in tanto, Spotify o altre società operanti per nostro conto potranno offrire periodi di prova di Abbonamenti a Pagamento per un determinato lasso di tempo a titolo gratuito o a tariffa ridotta (“Periodo di Prova”). Spotify si riserva il diritto di valutare l’idoneità dell’utente di fruire del Periodo di Prova e di annullare o modificare in qualsiasi momento un Periodo di Prova senza preavviso e senza che ciò comporti alcuna responsabilità di Spotify nel rispetto della legge applicabile.

Per alcuni Periodi di Prova, Spotify chiederà all’utente di fornire i suoi dati di pagamento prima di darvi inizio. Fornendo tali dati l’utente acconsente a che Spotify possa automaticamente addebitargli il costo dell’Abbonamento a Pagamento a partire dal primo giorno successivo alla fine del Periodo di Prova, con addebito mensile o di diverso intervallo che gli verrà comunicato in anticipo. QUALORA L’UTENTE DESIDERI EVITARE TALE ADDEBITO, DOVRÀ RECEDERE DALL’ABBONAMENTO A PAGAMENTO APPLICABILE PRIMA DELLA FINE DEL PERIODO DI PROVA CLICCANDO QUI SE HA SOTTOSCRITTO IL PERIODO DI PROVA TRAMITE SPOTIFY; SE HA OTTENUTO IL PERIODO DI PROVA TRAMITE TERZE PARTI, DOVRÀ RECEDERE DALL’ABBONAMENTO A PAGAMENTO APPLICABILE TRAMITE TALI TERZE PARTI.

4 Pagamenti, cancellazioni e ripensamenti

4.1. Pagamenti

L’utente può acquistare gli Abbonamenti a Pagamento direttamente da Spotify o tramite terzi con le seguenti modalità: (1) pagamento di una tariffa d’iscrizione anticipata su base mensile o altro intervallo che gli verrà comunicato prima dell’acquisto; o (2) pagamento anticipato per accedere per un determinato periodo di tempo al Servizio Spotify (“Periodo Prepagato”).

Spotify potrà modificare, di volta in volta, i prezzi dell’Abbonamento a Pagamento, incluse le tariffe periodiche di iscrizione, il Periodo Prepagato (per i periodi non ancora pagati), o i Codici, previa comunicazione anticipata all’utente di qualsiasi modifica di prezzo e, se applicabile, le modalità per l’accettazione della modifica. Il cambiamento del prezzo sarà efficace a partire dal periodo di abbonamento successivo alla data di modifica del prezzo. Nel rispetto della legge applicabile, l’utente accetta il nuovo prezzo continuando ad utilizzare il Servizio Spotify dopo che la variazione di prezzo è resa efficace. Se l’utente non desidera accettare la modifica del prezzo, ha diritto di rifiutare tale modifica annullando l’iscrizione all’Abbonamento a Pagamento prima che il cambio del prezzo diventi efficace.

Quando l’utente si registra per un Abbonamento a Pagamento, può cambiare idea per qualsiasi ragione o anche senza una ragione specifica e ricevere un rimborso integrale di quanto pagato entro quattordici (14) giorni a partire dal giorno in cui ha attivato il relativo servizio (“Periodo di Ripensamento”) nel rispetto di quanto segue:

  • Se l’utente si registra per un Periodo di Prova, riconosce e accetta che il Periodo di Ripensamento per l’Abbonamento a Pagamento, in relazione al quale sta godendo del Periodo di Prova, terminerà quattordici (14) giorni dopo che ha iniziato il Periodo di Prova. Se l’utente non recede dall’Abbonamento a Pagamento prima che termini il Periodo di Prova, perde il diritto di recesso e autorizza Spotify ad addebitargli automaticamente il prezzo concordato per ciascun mese fino a quando non avrà cancellato l’Abbonamento a Pagamento.

  • Se l’utente ha acquistato l’Abbonamento a Pagamento senza Periodo di Prova, autorizza Spotify ad addebitargli automaticamente ciascun mese fino a che non avrà cancellato l’iscrizione. L’utente riconosce e accetta che il Periodo di Ripensamento è disponibile per quattordici (14) giorni successivi all’acquisto dell’Abbonamento a Pagamento ma viene meno qualora utilizzi il Servizio Spotify durante tale periodo.

4.2 Rinnovo; Cancellazione

A meno che l’utente abbia acquistato l’Abbonamento a Pagamento come Periodo Prepagato, il pagamento effettuato a favore di Spotify (o a favore di terzi tramite cui l’utente abbia acquistato l’Abbonamento a Pagamento) sarà automaticamente rinnovato al termine del periodo di abbonamento applicabile, a meno che l’utente disdica l’Abbonamento a Pagamento prima della data di termine dell’abbonamento in corso (senza tuttavia la necessità di fornire alcun preavviso) cliccando qui se ha acquistato l’Abbonamento a Pagamento tramite Spotify; o se ha acquistato l’Abbonamento a Pagamento tramite terze parti, disdicendo l’Abbonamento a Pagamento tramite tali terze parti. La disdetta avrà effetto dal giorno successivo all’ultimo giorno del periodo di abbonamento in corso e l’utente sarà riportato al livello di Servizio gratuito, , fermo restando che fintanto che la disdetta non diventi efficace l’utente potrà continuare a godere pienamente del proprio Abbonamento a Pagamento. Qualora l’utente abbia acquistato il proprio Abbonamento a Pagamento tramite Spotify e abbia annullato il pagamento, disdettato l’Abbonamento a Pagamento e/o abbia receduto da qualsiasi Accordo (1) dopo il decorso del Periodo di Ripensamento (se applicabile), o (2) prima che sia terminato il periodo di abbonamento in corso, Spotify non rimborserà all’utente le quote d’iscrizione già pagate. Qualora l’utente desiderasse ricevere il rimborso integrale di quanto pagato a Spotify prima del termine del Periodo di Ripensamento, dovrà contattare l’Assistenza Clienti. In caso di effettuazione di rimborsi, utilizzeremo lo stesso metodo di pagamento utilizzato dall’utente per effettuare il pagamento.

Se l’utente ha acquistato un Abbonamento a Pagamento utilizzando un Codice, l’abbonamento dell’utente cesserà automaticamente alla fine del periodo indicato sul Codice, oppure qualora ci sia un saldo prepagato insufficiente per coprire il costo del Servizio. Qualora l’utente abbia acquistato un Abbonamento a Pagamento tramite un terzo, l’utente dovrà disdire direttamente con tale terzo.

5 Utilizzo del nostro servizio

Il Servizio Spotify e i Contenuti sono di proprietà di Spotify o dei suoi licenzianti. Spotify concede all’utente un’autorizzazione limitata, non esclusiva e revocabile per l’utilizzo del Servizio Spotify, e un’autorizzazione limitata, non esclusiva e revocabile di fare un utilizzo personale e non commerciale dei Contenuti (collettivamente, “Accesso”). L’Accesso rimarrà in vigore fino a che e salvo che venga terminato dall’utente o da Spotify. L’utente garantisce e accetta di utilizzare il Servizio Spotify e i Contenuti solo per suo uso personale e non commerciale, e di non ridistribuire né trasferire ad altri il Servizio Spotify o i Contenuti. Le applicazioni software di Spotify e i Contenuti non sono venduti né trasferiti all’utente e Spotify e i suoi licenzianti mantengono la piena titolarità di tutte le copie di applicazioni software di Spotify e dei Contenuti, anche dopo l’installazione su computer personali, dispositivi palmari, tablet, dispositivi indossabili, altoparlanti e/o altri dispositivi (“Dispositivi”) dell’utente.

Tutti i marchi registrati, i marchi di fatto, segni distintivi, ragioni e denominazioni sociali, ditte e insegne, loghi, nomi a dominio e qualsiasi altra caratterizzazione inerente al marchio Spotify (“Caratterizzazioni del Marchio Spotify”) sono proprietà esclusiva di Spotify o dei suoi licenzianti. Gli Accordi non attribuiscono all’utente il diritto di utilizzare alcuna Caratterizzazione del Marchio Spotify, né per usi commerciali né per usi non commerciali.

L’utente accetta di rispettare le nostre Linee guida e di non utilizzare il Servizio Spotify, i Contenuti o loro parti in modi che non siano espressamente consentiti dagli Accordi. Fatta eccezione per i diritti espressamente concessi all’utente ai sensi degli Accordi, Spotify non concede all’utente alcun altro diritto, titolo o interesse sul Servizio Spotify o sui Contenuti.

I software di terzi (ad esempio librerie software open source) compresi nel Servizio Spotify sono messi a disposizione dell’utente ai sensi dei termini di licenza relativi alla specifica libreria software in proprietà del terzo, pubblicati nella sezione guida o nella sezione impostazioni della nostra applicazione per computer e dispositivi mobili e/o sul nostro sito Web.

6 Applicazioni e dispositivi di terzi

Il Servizio Spotify incorpora, o comunque può interagire, con applicazioni, siti Web e servizi di terzi (“Applicazioni di Terzi”), e con Dispositivi di terzi, per rendere disponibile il Servizio Spotify agli utenti. Le Applicazioni di Terzi e i Dispositivi di terzi possono essere regolati da rispettivi termini e condizioni d’uso e informative sulla privacy. L’utilizzo delle Applicazioni di Terzi e dei Dispositivi di Terzi da parte dell’utente sarà regolato da e soggetto ai termini e condizioni d’uso e informative sulla privacy di tali terzi. L’utente comprende e accetta che Spotify non promuove e non risponde del funzionamento, delle caratteristiche o del contenuto delle Applicazioni di Terzi o dei Dispositivi di terzi e di eventuali operazioni commerciali che l’utente concluda con il fornitore di tali Applicazioni di Terzi o Dispositivi di terzi. Inoltre, l’utente comprende e accetta che Spotify non garantisce la compatibilità attuale o futura delle Applicazioni di Terzi o dei Dispositivi di terzi con il Servizio.

7 Contenuti generati dagli utenti

Gli utenti di Spotify possono pubblicare, caricare o comunque contribuire con contenuti al Servizio (che possono includere per esempio immagini, testi, messaggi, informazioni, titoli di playlists, descrizioni e compilation e/o altre tipologie di contenuto) (“Contenuto dell’Utente”). Per fugare ogni dubbio, l’espressione “Contenuto dell’Utente” include qualsiasi contenuto pubblicato nella Comunità di Supporto Spotify, così come in qualsiasi altro ambito del Servizio Spotify.

In relazione al Contenuto dell’Utente pubblicato su Spotify, l’utente garantisce (1) di avere la titolarità o comunque il diritto di pubblicare tale Contenuto dell’Utente e (2) che tale Contenuto dell’Utente, e il relativo uso da parte di Spotify secondo quanto previsto negli Accordi, non viola gli Accordi o qualsiasi altro diritto previsto dalle Linee guida per gli utenti, dalla legge applicabile, o diritti di proprietà intellettuale, pubblicitari, della personalità o altri diritti di terzi né implichi alcuna affiliazione o sponsorizzazione dell’utente o dei Contenuti dell’Utente a qualsiasi artista, gruppo musicale, etichetta, persona giuridica o fisica, senza che vi sia un espresso consenso scritto da parte di Spotify e di tale persona fisica o giuridica.

Spotify può, senza avere un obbligo in tal senso, monitorare, rivedere o modificare i Contenuti dell’Utente. In ogni caso, Spotify si riserva il diritto di rimuovere o bloccare l’accesso a qualsiasi Contenuto dell’Utente per qualsiasi ragione o anche senza motivo, compresi i Contenuti dell’Utente che, secondo la valutazione esclusiva e discrezionale di Spotify, dovessero ritenersi in violazione degli Accordi. Spotify può porre in essere tali misure senza previa comunicazione all’utente o a terzi. La rimozione o il blocco dell’accesso ai Contenuti dell’Utente avviene su esclusiva discrezione di Spotify, pertanto non garantiamo la rimozione o disabilitazione dell’accesso a specifici Contenuti dell’Utente.

L’utente è l’unico responsabile di ogni Contenuto dell’Utente da lui pubblicato. Spotify non è responsabile dei Contenuti dell’Utente, né condivide alcuna delle opinioni contenute nei Contenuti dell’Utente. L’UTENTE ACCETTA CHE IN CASO DI CONTESTAZIONE CONTRO SPOTIFY IN RELAZIONE A UN CONTENUTO UTENTE PUBBLICATO DALL’UTENTE, NEL RISPETTO DELLA LEGGE LOCALE APPLICABILE, L’UTENTE MANLEVA E TIENE INDENNE SPOTIFY DA E IN RELAZIONE A QUALSIASI DANNO, PERDITA E SPESA DI QUALSIASI GENERE (IVI INCLUSI RAGIONEVOLI ONORARI E SPESE LEGALI) DERIVANTI DA TALE CONTESTAZIONE.

8 Diritti riconosciuti dagli utenti a Spotify

A fronte dei diritti concessi all’utente ai sensi degli Accordi, l’utente concede a Spotify il diritto di (1) permettere al Servizio Spotify di utilizzare sul Dispositivo dell’utente processore, larghezza di banda e hardware di archiviazione per facilitare il funzionamento del Servizio, (2) fare pubblicità all’utente e fornirgli altre informazioni e (3) permettere ai nostri partner commerciali di fare lo stesso. In qualsiasi ambito del Servizio Spotify, il Contenuto a cui l’utente accede, compresa la relativa selezione e posizionamento, può essere influenzato da considerazioni commerciali tra cui eventuali accordi di Spotify con soggetti terzi. Alcuni Contenuti concessi in licenza da, forniti a, creati da o altrimenti resi disponibili da Spotify (ad esempio i podcast) possono contenere pubblicità come parte del Contenuto. Il Servizio Spotify offre i suddetti Contenuti ai propri utenti senza apportarvi modifiche.

Se l’utente fornisce a Spotify feedback, idee o suggerimenti in relazione al Servizio Spotify o al Contenuto (“Feedback”), riconosce che tale Feedback non è confidenziale e autorizza Spotify a utilizzarlo senza alcuna limitazione e senza alcun corrispettivo. Il Feedback è considerato un tipo di Contenuto dell’Utente.

L’utente concede a Spotify una licenza non esclusiva, trasferibile, sublicenziabile, gratuita, perpetua (o, nelle giurisdizioni in cui ciò non è consentito, per un termine pari alla durata degli Accordi più venti (20) anni), irrevocabile, interamente pagata, per tutto il mondo, di utilizzare, riprodurre, comunicare al pubblico (inclusa l’esecuzione, rappresentazione e recitazione in pubblico) pubblicare, anche in raccolta, tradurre, trascrivere, modificare ed elaborare, creare opere derivate da, distribuire, noleggiare e dare in prestito qualsivoglia Contenuto dell’Utente fornito in relazione al Servizio tramite qualsiasi mezzo, sia da solo che in combinazione con altri Contenuti o materiali, in qualsiasi modo e tramite qualsiasi mezzo, metodo o tecnologia, sia esistenti che futuri. A parte i diritti qui specificatamente ceduti, l’utente mantiene la titolarità su tutti i diritti, compresi i diritti di proprietà intellettuale relativi al Contenuto dell’Utente. Ove applicabile e consentito dalla legge applicabile, l’utente accetta anche di rinunciare a e di non esercitare eventuali “diritti morali” o diritti equivalenti, come il diritto a essere identificato come autore di qualsiasi Contenuto dell’Utente, compresi i Feedback, e il diritto di opporsi a trattamenti denigratori di tale Contenuto dell’Utente.

9 Linee guida per gli utenti

Spotify rispetta i diritti di proprietà intellettuale e si aspetta che gli utenti facciano lo stesso. Spotify ha stabilito alcune regole basilari che gli utenti devono seguire quando utilizzano il Servizio, per far sì che Spotify rimanga un prodotto gradevole per tutti. L’utente deve rispettare le seguenti regole e dovrebbe incoraggiare gli altri utenti a comportarsi allo stesso modo. Non è permesso per alcun motivo:

  1. copiare, ridistribuire, riprodurre, eseguire “ripping”, registrare, trasferire, eseguire o mostrare in pubblico, trasmettere o comunicare o mettere a disposizione del pubblico una parte qualsiasi del Servizio Spotify o del Contenuto, o fare altrimenti qualsivoglia uso del Servizio Spotify o del Contenuto che non sia espressamente consentito ai sensi degli Accordi o della legge applicabile, o che altrimenti violi i diritti di proprietà intellettuale (tra cui i diritti d’autore) sul Servizio Spotify, sul Contenuto o su qualsiasi loro parte;
  2. utilizzare il Servizio Spotify per importare o copiare file locali che non si dispone del diritto di importare o copiare in tale modo;
  3. trasferire copie di Contenuti presenti nella cache da un Dispositivo autorizzato a qualsiasi altro Dispositivo tramite qualsiasi mezzo;
  4. fare ingegneria inversa, decompilare, disassemblare, modificare o creare opere derivate del Servizio Spotify, dei Contenuti o qualsiasi loro parte, fatto salvo quanto consentito dalla legge applicabile [se la legge applicabile permette all’utente di decompilare qualsiasi parte del Servizio Spotify o del Contenuto necessario per ottenere informazioni essenziali ai fini della creazione di un programma indipendente che può funzionare assieme al Servizio Spotify o un altro programma, le informazioni che l’utente ottiene da tali attività (a) possono essere usate solamente per gli obiettivi sopra indicati, (b) non possono essere rivelate o comunicate, senza previo consenso scritto di Spotify, ad alcun soggetto terzo che non abbia necessità di ottenere tali informazioni per raggiungere gli obiettivi predetti, e (c) non possono essere utilizzate per creare software o servizi che siano sostanzialmente simili nelle loro forme espressive a qualsiasi parte del Servizio Spotify o del Contenuto];
  5. aggirare qualsiasi tecnologia usata da Spotify, i suoi licenzianti o altri soggetti terzi a protezione del Contenuto o del Servizio;
  6. vendere, noleggiare, sublicenziare o dare in locazione qualsiasi parte del Servizio Spotify o del Contenuto;
  7. aggirare eventuali restrizioni territoriali applicate da Spotify o dai suoi licenzianti;
  8. aumentare artificialmente il conteggio delle riproduzioni, dei follower o manipolare il Servizio in qualsiasi altro modo mediante (i) l’utilizzo di bot, script o altri processi automatizzati; (ii) l’offerta o l’accettazione di qualsiasi forma di corrispettivo (economico o di altro tipo), o (iii) qualsiasi altro mezzo;
  9. rimuovere o modificare qualsiasi indicazione di diritto d’autore, marchio o altre indicazioni di diritti di proprietà intellettuale presenti nel Contenuto o nel Servizio o comunque forniti tramite il Servizio (anche al fine di occultare o modificare le indicazioni di proprietà o provenienza del Contenuto);
  10. eludere o bloccare la pubblicità nel Servizio Spotify, o creare o distribuire strumenti progettati per bloccare la pubblicità nel Servizio Spotify;
  11. fornire la propria password ad altre persone, o utilizzare il nome utente e la password di altre persone;
  12. eseguire “crawling” all’interno del Servizio Spotify, o usare altri mezzi automatizzati (compresi bot, scraper e spider) per visualizzare, accedere o raccogliere informazioni da Spotify o sul Servizio Spotify;
  13. vendere account utente o playlist, o altrimenti accettare o rendersi disponibili ad accettare qualsiasi corrispettivo di natura economica o di altra natura, al fine di influire[promuovere?] sul nome di un account, playlist o il contenuto presente su un account o una playlist; o
  14. promuovere artificialmente il Contenuto in via automatizzata o diversamente.

L’utente è tenuto a rispettare Spotify, i proprietari del Contenuto e gli altri utenti del Servizio Spotify. L’utente è tenuto a non intraprendere attività, pubblicare Contenuti dell’Utente o registrare e/o utilizzare un nome utente che sia costituito da o comprenda materiale:

  1. offensivo, abusivo, denigratorio o diffamatorio, pornografico, minaccioso o osceno;
  2. illegale o finalizzato a promuovere o commettere atti illeciti di qualsiasi genere, compresa la violazione di diritti di proprietà intellettuale, di riservatezza o proprietari di Spotify o terzi;
  3. che contenga la password dell’utente o intenzionalmente la password di un altro utente o dati personali di soggetti terzi, o comunque concepito per sollecitare la fornitura di dati personali;
  4. che includa contenuti dannosi come malware, Trojan horse o virus, o che sia altrimenti in grado di interferire con l’accesso degli utenti al Servizio;
  5. concepito per o in grado di causare disturbo o molestie ad altri utenti;
  6. in grado di ingenerare l’impressione o la falsa rappresentazione di un’affiliazione dell’utente con un altro utente, persona o entità, o comunque fraudolento, falso, decettivo, ingannevole o fuorviante;
  7. che comporti la trasmissione di e-mail di massa non richieste o altre forme di spam (“spam”), posta indesiderata, catene di messaggi o simili;
  8. che inerisca ad attività commerciali o di vendita, come pubblicità, promozioni, concorsi, lotterie o schemi piramidali, che non siano espressamente autorizzati da Spotify;
  9. che colleghi, faccia riferimento o altrimenti promuova prodotti o servizi commerciali, tranne ove espressamente autorizzato da Spotify;
  10. che interferisca o interrompa in qualsiasi modo il Servizio Spotify, o lo manometta, o violi o tenti di testare, esaminare o sottoporre a prova le vulnerabilità del Servizio o dei sistemi di Spotify, la rete, le regole di utilizzo o qualsiasi altra componente di sicurezza di Spotify, misura di autenticazione o altra misura di protezione applicabile a Servizio, al Contenuto o qualsiasi loro parte; o
  11. che non sia consentita dagli Accordi, come determinati da Spotify.

L’utente comprende e accetta che la pubblicazione di qualsiasi Contenuto dell’Utente che violi le presenti Linee guida (o che Spotify ragionevolmente ritenga violi le presenti Linee guida) può comportare l’immediata cancellazione o sospensione del suo account Spotify. L’utente accetta altresì che Spotify possa rivendicare il suo nome utente ove ragionevole, inclusa l’ipotesi in cui l’utente abbia violato gli Accordi.

L’utente è tenuto a prestare attenzione al modo in cui usa il Servizio Spotify e a ciò che condivide. Il Servizio Spotify comprende funzionalità sociali e interattive, tra cui la possibilità di pubblicare Contenuti dell’Utente, condividere contenuti e rendere pubbliche alcune informazioni personali. Le informazioni condivise o pubblicamente disponibili possono essere utilizzate e condivise nuovamente da altri utenti su Spotify o altrove sul Web, pertanto l’utente è tenuto a utilizzare Spotify con cautela e di fare attenzione alle impostazioni del proprio account. Spotify non ha alcuna responsabilità in merito alle decisioni dell’utente di pubblicare materiali sul Servizio.

La password dell’utente protegge il suo account, e l’utente è l’unico responsabile affinché la stessa rimanga riservata e sicura. L’utente comprende di essere responsabile di ogni uso (compresi quelli non autorizzati) del proprio nome utente e della propria password all’interno del Servizio. In caso di furto o smarrimento del nome utente o della password, se l’utente ritiene che vi siano stati accessi non autorizzati nel proprio account da parte di terze parti, è tenuto a comunicarlo immediatamente e a modificare la propria password il prima possibile.

10 Violazione e segnalazione di Contenuti

Spotify rispetta i diritti dei titolari di proprietà intellettuale. Se l’utente ritiene che un Contenuto violi i suoi diritti di proprietà intellettuale o altri diritti, può consultare le [Linee guida di Spotify sui diritti d’autore]. Qualora un titolare di diritti d’autore dovesse notificare a Spotify, mediante gli appositi moduli da noi previsti, che un Contenuto è in violazione dei suoi diritti d’autore, Spotify potrà intervenire a propria assoluta discrezione rimovendo tali Contenuti dal Servizio, o porre in essere altre iniziative che riterrà opportune, senza necessità di previa comunicazione all’utente o alla parte che ha fornito o pubblicato il Contenuto. Se tale utente o altra parte dovesse ritenere che il Contenuto non sia in violazione di alcun diritto, potrà in presenza di determinate circostanze inviare a Spotify una contro-notifica per richiedere il ripristino del contenuto rimosso, e Spotify, a propria esclusiva discrezionalità, potrà decidere di soddisfare o meno tale richiesta.

Se l’utente ritiene che un Contenuto non rispetti le Linee guida per gli utenti, è pregato di compilare il nostro modulo di segnalazione.

11 Limitazioni e variazioni al Servizio

Spotify farà ragionevoli sforzi per mantenere il Servizio Spotify operativo. Tuttavia, certe difficoltà tecniche, la manutenzione o la necessità di svolgere test, o gli aggiornamenti necessari per implementare modifiche nelle leggi applicabili o requisiti sul piano regolatorio, potrebbero, di volta in volta, comportare interruzioni temporanee. Spotify si riserva il diritto, periodicamente e in qualsiasi momento, di modificare o interrompere, temporaneamente o definitivamente, le funzioni o le caratteristiche del Servizio, informando preventivamente gli utenti ove possibile e appropriato secondo le circostanze, ad esempio mostrando comunicazioni in posizione visibile o inviando una e-mail, per giustificati motivi quali effettive interruzioni, modifiche o sospensioni del Servizio Spotify o qualsiasi relativa funzione o caratteristica, necessità di riparazioni, manutenzioni o miglioramenti alle funzioni o caratteristiche esistenti, per aggiungere nuove funzioni o caratteristiche al Servizio, per implementare avanzamenti in campo scientifico e tecnologico, per assicurare l’operabilità o la sicurezza del Servizio, oltre che per ragioni di natura legale o regolamentare.

Fermo quanto sopra, qualora l’utente avesse effettuato pagamenti anticipati a Spotify per Abbonamenti a Pagamento che Spotify dovesse interrompere permanentemente prima della fine del Periodo Prepagato (come definito nella sezione Pagamenti, cancellazioni e ripensamenti), Spotify rimborserà all’utente quanto pagato per il Periodo Prepagato successivo a tale interruzione. L’utente comprende e accetta che Spotify effettuerà ragionevoli sforzi, sebbene non abbia obblighi in tal senso, per mantenere, supportare, fare upgrade o aggiornare il Servizio, o fornire tutti o specifici contenuti tramite il Servizio. Spotify e/o i proprietari del Contenuto possono, di volta in volta, rimuovere uno qualsiasi di tali Contenuti senza preavviso. Le previsioni di questa sezione troveranno applicazione nella misura consentita legge applicabile.

12 Brand Account

Laddove l’utente crei un account Spotify per conto di una società, organizzazione, entità o marchio (di seguito “Brand”; e questa tipologia di account verrà di seguito definita “Brand Account ”), i termini “utente” e “dell’utente” utilizzati negli Accordi, si applicheranno sia all’utente che al Brand. Qualora l’utente abbia creato un Brand Account, l’utente dichiara e garantisce di essere autorizzato a concedere tutti i permessi e le licenze previste dai presenti Accordi e a vincolare il Brand agli Accordi.

Il Brand può seguire utenti, creare e condividere playlists, purché il Brand non compia alcuna azione che implichi sponsorizzazione o stretta di rapporti commerciali tra il Brand e gli utenti, artisti, cantautori o qualsiasi altro soggetto che il Brand segue, salvo che il Brand abbia ottenuto in via indipendente il diritto di porre in essere tali sponsorizzazioni. In aggiunta, i Brand devono rendere trasparente agli utenti di Spotify qualsiasi sponsorizzazione o remunerazione concessa agli artisti, cantautori, utenti o altri soggetti, e devono rispettare tutte le leggi applicabili, normative e codici di condotta nel compiere le attività qui elencate.

13 Comunità di Supporto Spotify

La Comunità di Supporto Spotify è un luogo per la discussione e lo scambio di informazioni, suggerimenti e altri materiali relativi al Servizio Spotify. Utilizzando la Comunità di Supporto Spotify l’utente accetta i Termini e Condizioni della Comunità.

14 Assistenza Clienti

Per ottenere assistenza in merito a domande riguardanti account e pagamenti (“Richieste all’Assistenza Clienti”), l’utente è pregato di attivare un ticket presso il nostro ufficio Servizio Clienti tramite il modulo di contatto del Servizio Clienti nella sezione Chi Siamo del nostro sito Web. Spotify farà ogni sforzo ragionevole per rispondere a tutte le Richieste all’Assistenza Clienti entro un lasso di tempo ragionevole, ma non garantisce che le Richieste all’Assistenza Clienti riceveranno una risposta entro un particolare lasso di tempo e/o che sarà in grado di rispondervi.

È inoltre possibile presentare un reclamo presso la piattaforma online per la risoluzione alternativa delle controversie (piattaforma ODR). Puoi trovare la piattaforma ODR attraverso il seguente link: https://ec.europa.eu/consumers/odr.

15 Controllo sull’esportazione

I prodotti di Spotify potrebbero essere soggetti alle leggi e alle normative statunitensi per il controllo sull’esportazione e ri-esportazione o a leggi simili vigenti i altre giurisdizioni, tra cui le norme sull’Export Administration Regulation (“EAR”) del U.S. Department of Commerce, le sanzioni commerciali ed economiche previste dal Treasury Department’s Office of Foreign Assets Control (“OFAC”) e le norme dell’International Traffic in Arms Regulations (“ITAR”) del Dipartimento di Stato. L’utente conferma di (1) non avere sede in uno stato rispetto a cui gli Stati Uniti abbiano imposto un embargo sulle merci o al quale è stata applicata qualsiasi altra sanzione economica; e (2) non essere bandito o soggetto a restrizioni in base alle leggi o ai regolamenti in tema di esportazione e ri-esportazione o altre leggi simili che siano applicabili in altre giurisdizioni.

L’utente accetta di rispettare tutte le leggi e regolamentazioni vigenti in materia di esportazione e riesportazione, ivi incluse le norme EAR, le sanzioni commerciali ed economiche previste da OFAC e le norme ITAR. In particolare, l’utente accetta di non vendere, esportare, ri-esportare, trasferire, deviare o altrimenti disporre, direttamente o indirettamente, di prodotti, software o tecnologie (compresi i prodotti derivati da o basati su tali tecnologie) ricevuti da Spotify in base agli Accordi per qualsiasi destinazione, entità o persona vietata ai sensi delle leggi o delle normative vigenti di Stati Uniti o in qualsiasi altra giurisdizione senza la previa autorizzazione delle competenti autorità di governo, come richiesto da tali leggi e normative.

16 Durata e cessazione degli effetti

Gli Accordi rimarranno in vigore finché non vengano fatti terminare dall’utente o Spotify. Tuttavia, l’utente comprende e accetta che la licenza perpetua da lui concessa in relazione al Contenuto dell’Utente (inclusi i Feedback), è irrevocabile e continuerà pertanto anche dopo la scadenza o la cessazione degli effetti degli Accordi per qualsiasi motivo. Spotify può risolvere gli Accordi o sospendere l’accesso dell’utente al Servizio Spotify in qualsiasi momento, nei casi in cui vi sia un effettivo o presunto utilizzo non autorizzato da parte dell’utente del Servizio Spotify e/o del Contenuto o vi sia un mancato rispetto degli Accordi, e può recedere dalla fornitura dei Servizi e/o Contenuti (in questo caso previo avviso all’utente con un ragionevole preavviso). Qualora l’utente o Spotify dovessero far terminare gli Accordi, oppure laddove Spotify dovesse sospendere l’accesso dell’utente al Servizio Spotify, l’utente accetta che Spotify non avrà alcuna responsabilità nei suoi confronti e che, nella misura massima prevista dalla legge vigente, Spotify rimborserà all’utente gli eventuali importi già pagati. L’utente può recedere dagli Accordi in qualsiasi momento. Per ottenere informazioni su come recedere dall’account Spotify, l’utente può contattarci utilizzando il modulo di contatto del Servizio clienti disponibile sulla pagina Chi Siamo. Le previsioni di questa sezione troveranno applicazione nella misura consentita legge applicabile.

Le clausole 7, 8, 9, 11, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23 e 24 del presente Accordo, così come qualsiasi altra clausola degli Accordi che, o perché espressamente previsto o per loro natura, debbano rimanere efficaci anche dopo la cessazione degli effetti degli Accordi, rimarranno efficaci anche successivamente.

17 Dichiarazioni e garanzie

L’UTENTE COMPRENDE E ACCETTA CHE IL SERVIZIO SPOTIFY È OFFERTO “COSÌ COME È” E “COME DISPONIBILE”, SENZA ALCUNA GARANZIA O CONDIZIONE ESPLICITA O IMPLICITA DI ALCUN GENERE. SPOTIFY E TUTTI I PROPRIETARI DEI CONTENUTI NON FANNO ALCUNA DICHARAZIONE E NON PRESTANO ALCUNA GARANZIA O CONDIZIONE DI QUALITÀ SODDISFACENTE, COMMERCIABILITÀ, IDONEITÀ PER UNO SCOPO SPECIFICO O ASSENZA DI VIOLAZIONI. NÉ SPOTIFY NÉ I PROPRIETARI DEI CONTENUTI GARANTISCONO CHE IL SERVIZIO SPOTIFY SARÀ PRIVO DI MALWARE O DI ALTRE COMPONENTI DANNOSE. INOLTRE, SPOTIFY NON FORNISCE ALCUNA DICHIARAZIONE E NON GARANTISCE, SOSTIENE, PRESTA O ASSUME RESPONSABILITÀ PER LE APPLICAZIONI DI TERZI (O IL RELATIVO CONTENUTO), I CONTENUTI DELL’UTENTE, I DISPOSITIVI O ALTRI PRODOTTI O SERVIZI PUBBLICIZZATI, PROMOSSI O OFFERTI DA TERZI SU O TRAMITE IL SERVIZIO SPOTIFY O MEDIANTE UN SITO COLLEGATO TRAMITE COLLEGAMENTO IPERTESTUALE O PRESENTATO IN UN BANNER O TRAMITE ALTRO TIPO DI PUBBLICITÀ. SPOTIFY NON È RESPONSABILE DI NESSUNA OPERAZIONE COMMERCAILE CONCLUSA TRA L’UTENTE E I TERZI FORNITORI DI QUANTO SOPRA.

NESSUN SUGGERIMENTO O INFORMAZIONE, IN FORMA ORALE O SCRITTA, CHE L’UTENTE OTTIENE DA SPOTIFY POTRÀ COSTITUIRE UNA QUALSIASI FORMA DI GARANZIA DA PARTE DI SPOTIFY. DURANTE L’UTILIZZO DEL SERVIZIO SPOTIFY, L’UTENTE POTREBBE AVERE ACCESSO A FILTRI AVVERSO CONTENUTI ESPLICITI, TUTTAVIA NONOSTANTE L’UTILIZZO DI QUESTE FUNZIONI POTREBBE COMUNQUE ACCADERE CHE QUALCHE CONTENUTO ESPLICITO SIA FORNITO ALL’UTENTE IL QUALE NON DEVE PERTANTO FARE AFFIDAMENTO SU TALI FUNZIONI COME FILTRO AVVERSO QUALSIASI CONTENUTO ESPLICITO.

SENZA LIMTAZIONE DI QUANTO SOPRA, NESSUNA PREVISIONE DI QUESTA SEZIONE AVRÀ L’EFFETTO DI LIMITARE LA RESPONSABILITÀ DI SPOTIFY IN CASO DI TOTALE O PARZIALE INADEMPIMENTO, O INESATTO ADEMPIMENTO DELLE SUE OBBLIGAZIONI ESSENZIALI CONNESSE ALLA FORNITURA DEL SERVIZIO IN BASE AGLI ACCORDI. LE PREVISIONI DI QUESTA SEZIONE TROVERANNO APPLICAZIONE NELLA MISURA CONSENTITA LEGGE APPLICABILE.

LE PREVISIONI DI QUESTA SEZIONE NON INFLUISCONO SUI DIRITTI INDEROGABILI DELL’UTENTE IN QUALITÀ CONSUMATORE PREVISTI DALLA LEGGE.

18 Limitazioni

L’UTENTE ACCETTA CHE L’UNICO ED ESCLUSIVO RIMEDIO PER EVENTUALI PROBLEMI O INSODDISFAZIONI RISPETTO AL SERVIZIO SPOTIFY È DI DISINSTALLARE I SOFTWARE DI SPOTIFY E CESSARE DI UTILIZZARE IL SERVIZIO SPOTIFY. NESSUNA PREVISIONE DI QUESTA SEZIONE AVRÀ L’EFFETTO DI LIMITARE LA RESPONSABILITÀ DI SPOTIFY IN CASO DI TOTALE O PARZIALE INADEMPIMENTO, O INESATTO ADEMPIMENTO DELLE OBBLIGAZIONI DEGLI ACCORDI CHE SONO ESSENZIALI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO E SU CUI L’UTENTE FA AFFIDAMENTO QUANDO SI ISCRIVE A SPOTIFY. L’UTENTE ACCETTA CHE SPOTIFY NON HA ALCUN OBBLIGO O RESPONSABILITÀ DERIVANTE O RELATIVA AD APPLICAZIONI DI TERZI O AL RELATIVO CONTENUTO MESSO A DISPOSIZIONE TRAMITE O IN CONNESSIONE CON IL SERVIZIO SPOTIFY, E AVENDO PRESO ATTO CHE IL RAPPORTO TRA L’UTENTE E LE APPLICAZIONI DI TERZI PUÒ ESSERE REGOLATO DA ACCORDI SEPARATI CONCLUSI DIRETTAMENTE CON TALI TERZI, IL SOLO E UNICO RIMEDIO DELL’UTENTE NEI CONFRONTI SPOTIFY PER EVENTUALI PROBLEMI O INSODDISFAZIONI IN RELAZIONE ALLE APPLICAZIONI DI TERZI O AI RELATIVI CONTENUTI, È DI DISINSTALLARE E/O SMETTERE DI UTILIZZARE TALI APPLICAZIONI DI TERZI.

IN NESSUN CASO SPOTIFY, I SUOI FUNZIONARI, AZIONISTI, DIPENDENTI, AGENTI, DIRETTORI, SUCCURSALI, AFFILIATI, SUCCESSORI, CESSIONARI, FORNITORI O LICENZIANTI SARANNO RESPONSABILI PER:

QUALSIASI PERDITA O DANNO (INCLUSI QUALSIASI DANNO INDIRETTO, SPECIALE, INCIDENTALE, PUNITIVO O ESEMPLARE) CHE NON SIA PREVEDIBILE. LA PERDITA O IL DANNO È PREVEDIBILE SE RISULTA OVVIO CHE ACCADRÀ O SE NEL MOMENTO IN CUI IL CONTRATTO È STATO CONCLUSO, ENTRAMBE LE PARTI AVEVANO LA CONSAPEVOLEZZA CHE SAREBBE POTUTO ACCADERE;

QUALSIASI:
PERDITA DI USO;
PERDITA DI DATI;
PERDITA DI AFFARI;
MANCATO GUADAGNO; O
DANNO AI DISPOSITIVI, NELLA MISURA IN CUI L’UTENTE AVREBBE POTUTO EVITARE TALI DANNO SEGUENDO IL NOSTRO CONSIGLIO DI AGGIORNARE I SERVIZI O IL CONTENUTO, O SE TALE DANNO È STATO CAUSATO DALLA MANCATA CORRETTA ESECUZIONE DA PARTE DELL’UTENTE DELLE ISTRUZIONI PER L’INSTALLAZIONE, O QUALORA L’UTENTE NON SI SIA DOTATO DEGLI STANDARD MINIMI DI SISTEMA INDICATI DA SPOTIFY,

IN TUTTI I CASI IN CUI IL DANNO DERIVA DALL’USO SCORRETTO O DALL’INCAPACITÀ DI UTILIZZARE IL SERVIZIO SPOTIFY, I DISPOSITIVI, LE APPLICAZIONI DI TERZI O IL CONTENUTO DELLE APPLICAZIONI DI TERZI, INDIPENDENTEMENTE DA QUALSIASI NORMA DI PRINCIPIO E DAL FATTO CHE SPOTIFY SIA STATA AVVERTITA O MENO DELLA POSSIBILITÀ DI TALI DANNI, E ANCHE LADDOVE ALTRI RIMEDI NON CONSENTANO DI OTTENRE IL RISULTATO UTILE ESSENZIALE PER L’UTENTE; O

MANCATO O INESATTO ADEMPIMENTO O RITARDO NELL’ADEMPIMENTO DELLE OBBLIGAZIONI PREVISTE NEGLI ACCORDI CHE SIANO CAUSATI DA CAUSE FORZA MAGGIORE O CASO FORTUITO O DA QUALSIASI CAUSA CHE NON SIA RAGIONEVOLMENTE PREVEDIBILE O CHE SIA AL DI FUORI DEL RAGIONEVOLE CONTROLLO DI SPOTIFY.

Nessuna previsione degli Accordi è tale da evitare o limitare la responsabilità di Spotify in caso di frode, dichiarazione fraudolenta, morte o danni personali causati da negligenza e colpa grave.

LE PREVISIONI DI QUESTA SEZIONE SI APPLICANO NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE APPLICABILE. L’UTENTE POTREBBE ESSERE TITOLARE DI DIRITTI IN BASE A NORME INDEROGABILI DEL SUO PAESE CHE PREVEDANO ULTERIORI RIMEDI OLTRE A QUELLI PREVISTI SOPRA.

19 Diritti di terzi

L’utente comprende e accetta che i proprietari del Contenuto e alcuni distributori (ad esempio fornitori di negozi di app) sono da intendersi come beneficiari degli Accordi e hanno pertanto il diritto di far valere gli Accordi direttamente nei confronti dell’utente. A parte quanto stabilito nella presente sezione, gli Accordi non attribuiscono diritti ad alcun soggetto diverso dall’utente e da Spotify, e in nessun caso dunque dagli Accordi potranno derivare diritti in capo a soggetti terzi. Inoltre, i diritti di recedere, far cessare gli effetti o accettare qualsiasi modifica, rinunciare o accettare composizioni stragiudiziali degli Accordi non sono soggetti al consenso di alcun terzo.

L’utente che abbia scaricato l’app dall’App Store di Apple, Inc. (“Apple”) o che utilizzi l’app su un dispositivo iOS, conferma di aver letto, compreso e accettato la seguente informativa riguardante Apple. Questo Accordo viene sottoscritto unicamente tra l’utente e Spotify e non anche con Apple, pertanto Apple non è responsabile del Servizio e dei suoi contenuti. Apple non ha alcun obbligo di fornire servizi di manutenzione e supporto in relazione al Servizio. In caso di malfunzionamento del Servizio, ovvero in caso di mancato rispetto di qualsiasi garanzia applicabile, l’utente può informare Apple e Apple rimborserà all’utente eventuali costi di acquisto per l’app; inoltre, nei limiti massimi previsti dalla legge vigente, Apple non ha alcun altro obbligo di garanzia di qualsiasi tipo in relazione al Servizio. Apple non è responsabile della gestione di eventuali contestazioni dell’utente o di terze parti in relazione al Servizio o al possesso e/o utilizzo del Servizio da parte dell’utente, compresi: (1) contestazioni per responsabilità da prodotto; (2) contestazioni che il Servizio non è conforme a requisiti normativi o regolamentari applicabili; e (3) contestazioni presentate ai sensi della normativa sulla protezione del consumatore o legislazioni simili. Apple non è responsabile dell’indagine, difesa, composizione stragiudiziale e definizione di eventuali contestazioni di terze parti che il Servizio e/o il possesso e l’utilizzo dell’app da parte dell’utente violi i diritti di proprietà intellettuale di tali terzi. Durante l’uso del Servizio, l’utente accetta di rispettare qualsiasi termine condizione previsto da soggetti terzi. Apple e le sue consociate sono terzi beneficiari di questo Accordo, e a fronte dell’accettazione dell’Accordo da parte dell’utente, Apple avrà il diritto (e si riterrà che tale diritto sia stato accettato) di applicare questo Accordo nei confronti dell’utente in qualità di terzo beneficiario dell’Accordo. L’utente dichiara e garantisce di (1) non avere sede in un Paese soggetto a embargo del governo USA, o che sia stato designato dal governo USA come Paese che “sostiene il terrorismo” e (2) non essere indicato su alcun elenco di soggetti banditi o soggetti a restrizioni da parte del governo USA.

20 Intero accordo

Tranne che per quanto stabilito in questa Sezione o espressamente concordato per iscritto tra l’utente e Spotify, gli Accordi costituiscono gli unici termini e condizioni concordati tra l’utente e Spotify, e sostituiscono qualsiasi accordo precedente scritto od orale in relazione all’oggetto degli Accordi.

Tuttavia alcuni aspetti dell’uso che l’utente fa del Servizio Spotify possono essere regolati da ulteriori accordi. Ciò potrebbe comprendere ad esempio, l’accesso al Servizio Spotify tramite una carta regalo, tramite Periodi di Prova scontati o gratuiti, o insieme ad altri servizi. Quando l’utente riceve un’offerta per tali tipi di uso, l’utente riceverà contestualmente anche gli eventuali accordi aggiuntivi e avrà l’opportunità di accettare tali termini aggiuntivi. Alcuni di questi termini aggiuntivi sono elencati sul sito Web di Spotify. Nell’eventualità che esista un conflitto inconciliabile tra i termini aggiuntivi e questi Termini e Condizioni, prevarranno i termini aggiuntivi.

21 Separabilità, rinuncia e interpretazione

Salvo dove diversamente previsto dagli Accordi, laddove una clausola qualsiasi degli Accordi dovesse venir ritenuta nulla o inapplicabile per qualsiasi motivo e in qualsiasi misura, ciò non interferirà in alcun modo né renderà nulle o inapplicabili le rimanenti clausole degli Accordi, e l’applicazione di tale clausola sarà attuabile nei limiti previsti dalla legge.

Qualsiasi mancanza di azione da parte di Spotify o di terzi beneficiari degli Accordi a fronte di violazioni delle relative clausole non comporterà alcuna rinuncia ai relativi diritti in capo a Spotify o i terzi beneficiari.

Come indicato nei presenti Termini e Condizioni, la parola “includere” o “inclusi”, e le relative variazioni della stessa, saranno considerate come seguite dalle parole “senza limitazioni”.

22 Cessione

Spotify può cedere gli Accordi e uno qualsiasi dei diritti previsti dagli Accordi, in tutto o in parte, e può inoltre delegare l’adempimento di qualsiasi obbligo ai sensi degli Accordi. L’utente non può cedere gli Accordi, né in tutto né in parte, né trasferire o concedere a terzi in sub licenza i suoi diritti ai sensi degli Accordi.

23 Manleva

L’utente accetta di manlevare e tenere indenne Spotify da e in relazione a qualsiasi danno, perdita e spesa di ogni genere (ivi inclusi ragionevoli onorari e spese legali) derivanti da o relativi a: (1) violazione degli Accordi da parte dell’utente; (2) qualsiasi Contenuto dell’Utente che questo pubblichi o a cui contribuisca in altro modo; (3) qualsiasi attività in cui l’utente utilizzi scorrettamente il Servizio Spotify; e (4) la violazione di qualsiasi legge o dei diritti di terzi a opera dell’utente.

24 Legge applicabile e giurisdizione

24.1 Legge applicabile/giurisdizione competente

Tranne ove altrimenti previsto ai sensi di una legge inderogabile di uno stato membro dell’Unione Europea o di altra giurisdizione, gli Accordi (ed eventuali controversie/contestazioni extracontrattuali derivanti da o correlati a tali Accordi) sono soggetti alle leggi dello stato o del Paese indicato nell’elenco che segue, senza applicazione delle relative norme di diritto internazionale privato.

Inoltre, l’utente e Spotify concordano di rimettere ai tribunali del seguente elenco la giurisdizione per la risoluzione di eventuali controversie, reclami o liti derivanti dall’applicazione degli Accordi (ed eventuali controversie/contestazioni extracontrattuali derivanti da o collegati a tali Accordi). (In alcuni casi, tale giurisdizione sarà “esclusiva”, nel senso che l’oggetto della lite non potrà essere rimesso alla giurisdizione dei tribunali di nessun’altro Paese; in altri casi, la giurisdizione è “non esclusiva”, nel senso che potranno avere giurisdizione anche i tribunali di altri Paesi. Queste differenze sono indicate nella tabella.)

Paese Legge da adottare Competenza
Andorra, Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Grecia, Ungheria, Islanda, Indonesia, Irlanda, Israele, Italia, Giappone, Liechtenstein, Malesia, Messico, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Polonia, Romania, Singapore, Sud Africa , Svezia, Svizzera, Taiwan, Tailandia, Vietnam Svezia Esclusiva; tribunali svedesi
Bulgaria, Cipro, Estonia, Hong Kong, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Monaco, Norvegia, Filippine, Portogallo, Slovacchia, Spagna, Turchia Leggi svedesi Non esclusiva; tribunali svedesi
Brasile Leggi brasiliane Esclusiva; tribunali statali e federali di San Paolo, Stato di San Paolo, Brasile
Canada Non applicabile ai residenti del Quebec: Leggi della Provincia dell'Ontario

Residenti del Quebec: Leggi della provincia del Quebec, Canada
Non applicabile ai residenti del Quebec: Esclusivo tranne che allo scopo di far rispettare le sentenze; tribunali dell’Ontario, Canada

Residenti del Quebec: tribunali del Quebec, Canada
Argentina, Bolivia, Cile, Colombia, Costa Rica, Repubblica Dominicana, Ecuador, El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua, Panama, Paraguay, Perù, Uruguay Stato della California, Stati Uniti Esclusiva; tribunali statali e federali della Contea di San Francisco, CA, o di New York, NY
Regno Unito Leggi d'Inghilterra e Galles Corti d'Inghilterra e Galles a Londra, Inghilterra

L’utente e Spotify concordano che qualsiasi causa, contestazione o controversia tra l’utente e Spotify che derivi da o che sia in qualsiasi modo relativa a questi Accordi o al rapporto tra Spotify e l’utente del Servizio (in base ad un contratto, illecito, legge, frode, falsa rappresentazione o qualsiasi altro principio di legge e indipendentemente dal fatto che tali contestazioni sorgano durante o dopo la cessazione degli effetti degli Accordi) saranno devoluti alla competenza dei Tribunali in cui l’utente ha la propria residenza.

25 Contatti

Per eventuali domande sul Servizio Spotify o gli Accordi, è possibile contattare l’Assistenza Clienti di Spotify visitando la sezione Chi Siamo del nostro sito Web.

Grazie per aver letto i nostri Termini e Condizioni. Speriamo che Spotify le piaccia!

Parte contraente: Spotify AB
Regeringsgatan 19, SE-111 53 Stockholm
Sweden
SE556703748501

© Spotify AB.